Oggetto DOCUMENT in JAVASCRIPT e le potenzialità dell’ AG7 nel dragone ma anche no!

Che succede quando l’alfiere g7 trova libero sfogo?! Il tema del dragone é proprio questo liberare tutto il potenziale della bestia immonda! La partita Duda vs Nakamura giocata all’ isola di Gibilterra il 27 gennaio 2018 é molto interessante: http://www.chessgames.com/perl/chessgame?gid=1909426 Le prime venti mosse sembrano ok e la partita svolta quando il bianco inizia a giocare mosse risolutive tipo Alfiere prende d5 con l’idea Aa3. Sicuramente già dopo c5 del nero si ha la sensazione che il nero voglia fare pressione sulla diagonale critica per forzare indebolimento o peggio ancora dare matto come succede alla fine della game. Certamente l’alfiere nero nel dragone fa sempre delle cose “zozze” anche sulle linee posizionali come la famosa Aa3 di Kozul vista nei tanti post in giro sparsi per il mondo di Umbriaway Consulting, ma il tema é sempre quello, qualunque cosa sia, non é quello che vorrebbe essere, sembra dirci l’alfiere in g7 quando aveva il pedone e5 davanti! Un interessante dragone commentato lo incontriamo all’ indirizzo http://www.mattoscacco.com/2011/07/17/demolizione-del-dragone/. Per l’arte dell’ attacco consigliamo di vedere due interessanti partite di un vecchio leone della scacchiera tipo http://www.chessgames.com/perl/chessgame?gid=1883853 e https://chess-teacher.com/kasparov-vs-caruana-ideal-demolishing-attack/ dove un giovane campioncino viene messo in difficoltà! E ora basta con le cose ludiche adesso parliamo del document! Che roba sarebbe? E’ un oggetto del DOM che definiscel’intero corpoprincipale della pagina web intervenendo su elementi quali il colore di sfondo della pagina, la presenza di testo di default e così via. Vediamo quindi la creazione di un OGGETTO DOCUMENT:

<!–
<BODY BGCOLOR=”lime” TEXT=”maroon” LINK=”purple” ALINK=”yellow” VLINK=”blue” onLoad=”benvenuti()” onUnloada=”ciao()”></BODY>
–>

Questo frammento crea di codice precedente crea una pagina web con uno sfondo colorato verde e con il testo in marrone. Il testo definito come ipercollegamento verrà rappresentato in colore amaranto per trasformarsi in giallo quando l’utente vi avrà fatto sopra clic e quindi, in blue dopo aver caricato il collegamento all’ URL. C’è anche un metodo di benvenuto e uno che saluta di uscita! A questo punto verrebbe da chiedersi ma come faccio ad accedere alle proprietà?

document.alinkcolor
document.anchors[0] //matrice delle ancore
document.bgColor
document.cookie
document.fgColor
document.form[indice] //matrice dei moduli
document.lastModified
document.linkColor
document.links[indice]
document.location
document.referrer
document.title
document.vlinkColor

Richiamo dei metodi

document.clear()
document.close()
document.open(“text/html”)
document.write(“qui inserire il testo”)
document.writeln(“anche qui testo”)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...