SQL per aspiranti programmatori – A overview

Un database è una raccolta di dati organizzata in modo tale da facilitare la facilità di accesso, nonché una gestione e un aggiornamento efficienti. Un database è costituito da tabelle che memorizzano informazioni pertinenti. Ad esempio, si utilizzerà un database, se si dovesse creare un sito Web come YouTube, che contiene molte informazioni come video, nomi utente, password, commenti. Tutto è un database se sei abbastanza coraggioso! Una tabella memorizza e visualizza i dati in un formato strutturato da tabelle di Excel. I database spesso contengono più tabelle, ciascuna necessaria per uno scopo specifico. Ad esempio, immagina di creare una tabella di database con nomi e numeri di telefono. Innanzitutto, imposta le colonne con i titoli FirstName, LastName e TelephoneNumber. Ogni tabella include il proprio insieme di campi, in base ai dati che verranno archiviati. Una tabella ha un numero specificato di colonne. Una chiave primaria è un campo nella tabella che identifica in modo univoco i record della tabella.

Le principali caratteristiche della chiave primaria:

– Deve contenere un valore univoco per ogni riga.
– Non può contenere valori NULL.

Ad esempio, la nostra tabella contiene un record per ciascun nome in una rubrica telefonica. Il numero identificativo univoco sarebbe una buona scelta per una chiave primaria nella tabella, poiché c’è sempre la possibilità che più di una persona abbia lo stesso nome.

– Le tabelle sono limitate a UNA chiave primaria ciascuna.
– Il valore della chiave primaria deve essere diverso per ogni riga.

Una volta compreso il database, comprendere SQL è semplice. SQL sta per Structured Query Language.
SQL viene utilizzato per accedere e manipolare un database. MySQL è un programma che comprende SQL.

SQL può:

– inserire, aggiornare o cancellare record in un database.
– creare nuovi database, tabelle, stored procedure, viste.
– recuperare i dati da un database, ecc.

SQL è uno standard ANSI (American National Standards Institute), ma esistono diverse versioni del linguaggio SQL. La maggior parte dei programmi di database SQL ha le proprie estensioni proprietarie oltre allo standard SQL, ma tutte supportano i comandi principali.

L’istruzione SHOW SQL visualizza le informazioni contenute nel database e nelle sue tabelle. Questo utile strumento ti consente di tenere traccia dei contenuti del tuo database e ricordare a te stesso la struttura delle tue tabelle. Ad esempio, il comando SHOW DATABASES elenca i database gestiti dal server. Durante il tutorial utilizzeremo il motore MySQL e lo strumento PHPMyAdmin per eseguire query SQL. Il modo più semplice per ottenere MySQL e PHPMyAdmin è installare strumenti gratuiti come XAMPP o WAMP, che includono tutti gli installer necessari.

The SHOW TABLES command is used to display all of the tables in the currently selected MySQL database.

SHOW COLUMNS visualizza informazioni sulle colonne in una data tabella. Nell’esempio seguente vengono visualizzate le colonne nella nostra tabella clienti: MOSTRA COLONNE DA clienti

Risultato:
SHOW COLUMNS visualizza i seguenti valori per ogni colonna della tabella:

Campo: nome della colonna
Tipo: tipo di dati della colonna
Chiave: indica se la colonna è indicizzata
Predefinito: valore predefinito assegnato alla colonna
Extra: può contenere qualsiasi informazione aggiuntiva disponibile su una determinata colonna

Anche le colonne per la tabella clienti sono state create utilizzando lo strumento PHPMyAdmin.

L’istruzione SELECT viene utilizzata per selezionare i dati da un database.
Il risultato è memorizzato in una tabella dei risultati, che è chiamata set di risultati.

Una query può recuperare informazioni da colonne selezionate o da tutte le colonne nella tabella.
Per creare una semplice istruzione SELECT, specificare il nome (i) della / e colonna / e desiderata / e dalla tabella.

Sintassi dell’istruzione SQL SELECT:

SELECT column_list
FROM nome_tabella

– column_list include una o più colonne da cui vengono recuperati i dati
– nome-tabella è il nome della tabella da cui vengono recuperate le informazioni

La seguente istruzione SQL seleziona il FirstName dalla tabella dei clienti:

SELECT FirstName FROM customers

Un’istruzione SELECT recupera zero o più righe da una o più tabelle del database. SQL consente di eseguire più query o comandi contemporaneamente.La seguente istruzione SQL seleziona le colonne FirstName e City dalla tabella dei clienti:

SELECT FirstName FROM customers;
SELECT City FROM customers;

Ricordare di terminare ogni istruzione SQL con un punto e virgola per indicare che l’istruzione è completa e pronta per essere interpretata. In questo tutorial, useremo il punto e virgola alla fine di ogni istruzione SQL.
SQL non fa distinzione tra maiuscole e minuscole. Le seguenti affermazioni sono equivalenti e produrranno lo stesso risultato:

select City from customers;
SELECT City FROM customers;
sElEct City From customers;

È pratica comune scrivere tutti i comandi SQL in maiuscolo. Una singola istruzione SQL può essere posizionata su una o più righe di testo. Inoltre, più istruzioni SQL possono essere combinate su una singola riga di testo. Gli spazi bianchi e le righe multiple vengono ignorati in SQL.
Ad esempio, la seguente query è assolutamente corretta:

SELECT City
FROM customers;

Tuttavia, si consiglia di evitare spazi e linee bianchi non necessari. Combinati con spaziatura e rientro appropriati, suddividere i comandi in righe logiche renderà le tue istruzioni SQL molto più facili da leggere e mantenere. Come accennato in precedenza, l’istruzione SQL SELECT recupera i record dalle tabelle nel database SQL. È possibile selezionare più colonne della tabella contemporaneamente. Basta elencare i nomi delle colonne, separati da virgole. Non inserire una virgola dopo l’ultimo nome della colonna:

SELECT FirstName, LastName, City
FROM customers;

Per recuperare tutte le informazioni contenute nella tabella, inserisci un asterisco (*) dopo il comando SELECT, invece di digitare separatamente i nomi di ciascuna colonna. La seguente istruzione SQL seleziona tutte le colonne nella tabella dei clienti, in SQL, l’asterisco significa tutto:

SELECT * FROM customers;

Nelle situazioni in cui si hanno più record duplicati in una tabella, potrebbe essere più sensato restituire solo record univoci, invece di recuperare i duplicati.

La parola chiave SQL DISTINCT viene utilizzata insieme a SELECT per eliminare tutti i record duplicati e restituire solo quelli univoci. La sintassi di base di DISTINCT è la seguente:

SELECT DISTINCT column_name1, column_name2
FROM table_name;

Tieni presente che esistono nomi di città duplicati. La seguente istruzione SQL seleziona solo valori distinti dalla colonna Città:

SELECT DISTINCT City FROM customers;

La parola chiave DISTINCT recupera solo i valori univoci.

Per impostazione predefinita, vengono restituiti tutti i risultati che soddisfano le condizioni specificate nell’istruzione SQL. Tuttavia, a volte è necessario recuperare solo un sottoinsieme di record. In MySQL, questo si ottiene usando la parola chiave LIMIT.

La sintassi per LIMIT è la seguente:

SELECT column list
FROM table_name
LIMIT [number of records];

Ad esempio, possiamo recuperare i primi cinque record dalla tabella dei clienti:

SELECT ID, FirstName, LastName, City
FROM customers LIMIT 5;

Per impostazione predefinita, vengono restituiti tutti i risultati che soddisfano le condizioni specificate nell’istruzione SQL. Puoi anche raccogliere un set di record da un determinato offset. Nell’esempio seguente, raccogliamo quattro record, a partire dalla terza posizione:

SELECT ID, FirstName, LastName, City
FROM customers LIMIT 3, 4;

La ragione per cui produce risultati a partire dall’ID numero quattro e non da tre è che MySQL inizia a contare da zero, il che significa che l’offset della prima riga è 0, non 1. In SQL, è possibile fornire il nome della tabella prima del nome della colonna, separandoli con un punto. Le seguenti dichiarazioni sono equivalenti:

SELECT City FROM customers;
SELECT customers.City FROM customers;

Il termine per la sintassi sopra menzionata è chiamato il “nome completo” di quella colonna. Questa forma di scrittura è particolarmente utile quando si lavora con più tabelle che possono condividere gli stessi nomi di colonne.

ORDER BY viene utilizzato con SELECT per ordinare i dati restituiti. L’esempio seguente ordina la tabella dei nostri clienti per la colonna FirstName:

SELECT * FROM customers
ORDER BY FirstName;

Come puoi vedere, le righe sono ordinate alfabeticamente dalla colonna FirstName. Per impostazione predefinita, la parola chiave ORDER BY ordina i risultati in ordine crescente. ORDER BY può ordinare i dati recuperati per più colonne. Quando si utilizza ORDER BY con più di una colonna, separare l’elenco di colonne per seguire ORDER BY con virgole. Per ordinare per Cognome e Età:

SELECT * FROM customers
ORDER BY LastName, Age;

Il comando ORDER BY inizia a ordinare nella stessa sequenza delle colonne. Ordinerà per la prima colonna elencata, poi per la seconda e così via.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...