Un giorno da Leone e uno da C….ne? Partita Legky GM 2505 vs Faraoni Enrico 2130 giocata al torneo di ASTI B52, da notare l’approccio mentale giusto del bianco in apertura.

Se all’ indirizzo https://umbriawaynoir.wordpress.com/2018/02/19/quando-en-elo-basso-incontra-un-elo-alto-con-il-fucile-che-fine-fa-quello-che-ha-la-pistola-ad-acqua-statisticamente-una-volta-su-dieci-vince-elo-down-altrimenti-non-si-spiega-perche-il-genoa-vince-c/ abbiamo i nostri dieci minuti di celebrità del giocatore scarso sulla carta conquistato con un pò di fortuna e con un approccio leggero dell’ avversario, qui di approccio easy non c’è nulla, sembra di vedere Juventus vs Totthenam ma la partita é la Legky GM 2505 vs Faraoni Enrico 2130 giocata al torneo di ASTI B52 dove i primi minuti il bianco fa di tutto per sbarellare l’avversario e ci riesce con uno due assestati di determinazione! Un giorno da leoni è un film del 1961, diretto da Nanni Loy e prodotto da Franco Cristaldi. Roma, 8 settembre 1943: Danilo, studente universitario, evita l’arruolamento mentre il suo amico Michele, un giovane e pavido ragioniere, già su un treno diretto a Nord assieme ad altri impiegati del suo ministero, fugge e riesce a tornare a Roma, dove ha lasciato la fidanzata Ida. Vinto dalla paura, tuttavia, si unisce a Danilo per cercare di superare la linea Gustav. Per caso conoscono Gino, che si aggrega ai due amici quando il treno della ferrovia Roma-Fiuggi-Alatri sul quale viaggiano viene fermato dai Tedeschi. I tre si rifugiano in una cantina, adibita a “covo” di un gruppo di ex-soldati, comandati da Orlando. I militari vengono poi raggiunti dal partigiano Edoardo, che dà loro il compito di far saltare un ponte utilizzato dalle truppe tedesche per ricevere rifornimenti. Procuratosi l’esplosivo necessario al sabotaggio, il gruppo si disperde però alla notizia della cattura di Edoardo da parte dei Tedeschi. Danilo, Michele e Gino tornano a Roma, dove vengono a conoscenza della morte di Edoardo, che ha affidato ai compagni il compimento del sabotaggio. Profondamente maturati, i tre giovani protagonisti decidono di portare a termine la missione: riunitisi ad Orlando, riusciranno a far saltare il ponte. Nell’operazione, Michele perderà la vita, riscattando con un gesto da vero eroe una vita vissuta nel terrore.

[Asti “1995”]
[White “Legky, Nikolay A”]
[Black “Faraoni, Enrico”]
[Result “1-0”]
[WhiteElo “2505”]
[BlackElo “2130”]
[ECO “B52”]

1.e4 c5 2.Nf3 d6 3.Bb5+ Bd7 4.a4 Nf6 5.O-O!

Questa mossa é molto importante: il GM vuole provocare piccole schermaglie tattiche per vedere chi ha la migliore comprensione della posizione e chiudere al più presto i conti!

5..g6!?

6..e6!; dopo 5…Cxe4 il bianco ha le idee Te1 e d4 per accrescere lo sviluppo velocemente, i motori assegnano solo un leggero vantaggio al nero

6.e5! più energica e diretta rispetto a 6 Te1 6..dxe5 7.Nxe5 Bg7 8.Qf3! Qc7 (8..Dc8!?) 9.d4!

l’aspetto curioso di questa apertura per il bianco é che ad ogni mossa si cerca di attaccare qualcosa una sorta di pressing alto per non fare uscire gli avversari nel calcio. Quando si é in vantaggio temporaneo di sviluppo si cerca di mobilitare altre forze senza dare la possibilità all’ avversario di respirare, qui l’idea é 9..cd4 10 Af4 e il nero non può ancora arroccare; tuttavia 9..cxd4!? 10 Af4 Dc8 é giocabilissima ma il nero aveva i muscoli freddi sin dalla mossa Cf6 (altrimenti avrebbe mangiato il pedone e4 per esempio) e non vuole cadere nella provocazioni tattiche

9..O-O 10.Bf4 Bxb5?

Alla fine il nero di fronte ai piccoli problemi seminati dal bianco (un pedone in presa in e4, un pedone in presa in d4, attacchi su b7 e sull’ Ad7 con il cavallo) mette il piede nel posto sbagliato e cade in posizione persa. 10…DC8 era ok

11.axb5 Nh5 12.Nxg6 Nxf4 13.Nxf8 Kxf8 14.b6! la punta, a scacchi vince chi vede di più il nero non aveva visto questa semplice mossa che recupera materiale e vince la partita

14..Qxb6 15.Qxf4 cxd4 16.Qf5! +-

adesso per il bianco é solo questione di tecnica

16..Nc6 17.Qxh7 Ne5?! (17..a5!?) 18.Ra3 d3 19.cxd3 Qxb2 20.Qe4 Nc6 21. Ra4 Rd8 22.Rc4 Rd4 23.Qf5 e6 24.Qc5+ Kg8 25.Qg5 a5?! (25..Td3! e il cavallo non esce) 26.Nd2 Rxd3 27.Nf3 Qa2 28.Rg4 Qb2 29.Nd4 Qxd4 30.Rxd4 Rxd4?! (30..a5) 31.Qb5 Rd7 32.g3 Kf8 33.Kg2 Ke8 34.Rc1 Kd8 35.Qg5+ f6 36.Qe3 e5 37.Qb3 Kc7 38.Rc5 f5 39.Rd5 Rxd5? (39..Te7) 40.Qxd5 a4? 41.Qf7+ 1-0

La partita é molto interessante per le schermaglie tattiche presentate dal bianco in apertura e mostra anche un tipo di approccio focalizzato per settare la mente verso la creazione di una miniatura

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...