Ma che cosa é un controllor in Angular? Risponde digital strategist Umbria

digital strategist Umbria

seo strategist UmbriaIl Beliavsky degli anni ottanta é impressionante come potenza di gioco,non ci vuole certo digital strategist Umbria a sparare sentenze che sono palesemente evidenti con numeri a sostegno, certo quando il signor B giocava con avversari diversi da signor K; all’ indirizzo: https://umbriawaypotenzia.wordpress.com/2017/09/24/angular-e-il-data-binding-un-ritratto-impressionista-di-web-design-umbria-simile-alla-miniatura-di-beliavsky-inflitta-a-larsen-con-il-bianco-nel-1981-a-tilburg/ assistiamo a una dimostrazione di questo enunciato. Come uno squalo attirato dal sangue il re avversario é sempre lì in bilico vs Beliavsky e anche nella partita del 1981 giocata vs Judasin assistiamo a una situazione tragicomica dove il re nero sta in pieno medio gioco al centro della scacchiera sperando di farla franca visto che il bianco ha una torre in meno! Ma la rete di matto c’è e per evitare una morte terribile la donna nera deve immolarsi con conseguente perdita della partita circa una decina di mosse dopo. Questa gemma si può ammirare all’ indirizzo chessgames http://www.chessgames.com/perl/chessgame?gid=1329008 e come Umbriaway Consulting non possiamo che valutare come i giocatori ai tempi amavano andare a verificare con la pratica le intuizioni del calcolo in quanto nessun giocatore moderno si sarebbe messo nella condizione di farsi sacrificare in f6 con il re agonizzante costretto a salire verso il centro della scacchiera, ma forse quel giorno Yudasin sperava di sfangarsela e farla franca, ai tempi non c’erano ancora i chip alla James Bond capaci di battere un GM anche da terza nazionali. digital strategist umbriaOra esaurita la consueta parte di comunicazione strategica scacchistica passiamo al web marketing puro come digital strategist Umbria e all’ analisi dei CONTROLLERS nella tecnologia Google ANGULAR. Diamoun occhiata a Development->angular.js e Production->angular.min.js. In sostanza é buona norma di programmazione in fase di sviluppo usare risorse anche voluminose in termini di spazio fisico su hard disk mentre quando entriamo in produzione dobbiamo velocizzare il tutto con versioni sintetiche delle librerie di riferimento. Possiamo anche utilizzare CDN diretti come https://ajax.googleapis.com/ajax/Il%20Beliavsky%20degli%20anni%20ottanta%20é%20impressionante%20come%20potenza%20di%20gioco,non%20ci%20vuole%20certo%20digital%20strategist%20Umbria%20a%20sparare%20sentenze%20che%20sono%20palesemente%20evidenti%20con%20numeri%20a%20sostegno,%20certo%20quando%20il%20signor%20B%20giocava%20con%20avversari%20diversi%20da%20signor%20K;%20all'%20indirizzo:%20a%20href= per esempio. I moduli sono provvisti di funzionalità aggiuntive come angular-animate.js, angular-route.js e angular-cookies.js dove il primo si tradisce dal nome quindi il js fornisce il supporto per le animazione mentre il secondo riguarda la navigazione e il routing e il terzo js ci aiuta a gestire le pagine visitate con i cookie.Il controller delega esternamente la logica per il nostro data-ninding al contrario dell’ esempio visto in precedenza in uno dei tanti portali Umbriaway Consulting. La riga sintomatica dice <script src=”SimpleController.js”>; The JS file defines a controller. Un controller é una classe che fornisce alla vista dati e comportamenti, l’esempio tre a differenza del due mostra proprio questo distaccamento esterno. Il Controller idealmente cerca di mediare le esigenze del MODEL per consentirgli di comunicare con la VIEW e quindi si mette in mezzo per facilitare queste transizioni. La direttiva si esprime con <div ng-app=”calculator” ng-controller=”CalcController as calc”> appunto ng-controller. CalcController is the name of the controller(specified in the SimpleController.js file) e calc is how the controller will bereferenced in this template.Mentre<div ng-app=”calculator” ng-controller=”CalcController as calc”> the ng-app can be specified with a name to indicate what app this is We’ll see this name in the SimpleController.js file. Ed ecco quindi il contenuto del nostro file esterno controller che mostra tutte le parole chiave richiamate nel file view per gli eventi specifici:
angular.module(‘calculator’, [])    .controller(‘CalcController’, function() {        this.num1 = 4;        this.num2 = 2; this.add = function total() {            return this.num1 + this.num2;        };    });

angular.module(‘calculator’, []) This creates a module for our Angular application. A module is a container for all other parts of our application. Your application can comprise or one or more modules and modules can depend on one another e in questo caso abbiamo un riferimento calculator <div ng-app=”calculator” ng-controller=”CalcController as calc”>. The module name matches the name on the ng-app attribute.

angular.module(‘calculator’, []).controller(‘CalcController’, function() {
Using the module instance to specify the controller Give it a name, CalcController richiamato poi nella pagina da ng-controller=”CalcController as calc”. Il resto del file js ci dice che stiamo istanziando un nuovo controller e che mettiamo in moto un costruttore e che assegniamo a questa istanza una funzione. The controller sets up the variables and the methods which are accessible to the view and a local function maintains a reference to its surrounding environment and has access to its variables.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...