Castello di Colle di Nocera Umbra e l’oggetto XMLHTTPRequest

castello di colle di nocera umbra

castello di colle di nocera umbraIl nostro obiettivo é quello di riuscire a creare un istanza dell’ oggetto XMLHTTPRequest indipendentemente dal browser utilizzato, rimarca castello di Colle. In uno dei siti di Umbriaway Consulting avevamo visto come dopo la creazione dell’ oggetto menzionato che é uno dei princiapli di Ajax e il più importante avevamo visto come questa entità veniva incorporata all’ interno della pagina diventando parte dell’ oggetto document. Diventando un oggetto incorporato eredità proprietà e metodi della pagina stessa. Un oggetto ricorda Castello di Colle di Nocera Umbra é un singolo pacchetto contenente un set di proprietà, che comprendono e classificano i dati e un set di metodi con cui l’oggetto può eseguire azioni su tali dati. Supponiamo di avere un oggetto di tipo wheelbarrow che dispone di una propietà contensts che descrive quanti elementi contiene la carriola in qualunque momento. I metodi possono comprendere fill(), tip(), forward() e stop(). Quando si utilizza JavaScript é possibile progettare tali oggetti per soddisfare le proprie necessità. Tuttavia oltre agli oggetti definiti dall’utente -aggiunge Castello di Colle di Nocera Umbra-, JavaScript dispone di una gamma di oggetti già pronti che possono essere utilizzati sugli script. Questi vengono definiti nativi ad esempio parliamo di Math(), String() e Date(). Torniamo al punto di partenza proposto da castello di Colle di Nocera Umbra: come creare una istanza di un oggetto. Grazie alla parola chiave new:

var myBarrow = new Wheelbarrow();

Dopo aver creato una istanza myBarrov dell’ oggetto wheelbarrow le proprietà i metodi dell’ oggetto possono essere manipolate una semplice sintassi:

myBarrow.contents=20;
myBarrow.forward;
myBarrow.stop();
myBarrow.tip();

naturalmente aggiunge castello di Colle di Nocera Umbra si la possibilità di creare altre istanze dello stesso oggetto e fare in modo che esistano contemporaneamente:

var myBarrow = new Wheelbarrow();
var yourBarrow = new Wheelbarrow();
myBarrow.contents = 20;
yourBarrow.vontents = 50;

All’ interno della pagina web quindi esiste una gerarchia di oggetti il DOM document object model. E’ possibile accedere a questi oggetti e alle loro proprietà e metodi allo stesso modo degli oggetti nativi e di quelli ideati e realizzati personalmente. Il DOM esiste come entità esterna a JavaScript integrata nel browser. Non solo JS riesce a manipolare questo albero ma anche altri linguaggi, tra cui JQuery. Nei prossimi script di Umbriaway Consulting si esaminerà come l’oggetto XMLHTTPRequest utilizza i dati XML restituiti dal server in risposta alle chiamate XMLHTTPRequest per creare ulteriori oggetti DOM da inserire negli script. Prossimo argomento che affronterà Castello di Colle di Nocera Umbra l’essenza dell’ oggetto primario di Ajax.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...